Come lasciare tutto e andare a vivere tra Ibiza e Formentera

IbizaVuela Intervista Smartify

Inutile nasconderlo: uno dei sogni ricorrenti di chi vuole cambiare vita è lavorare in un’attività propria a pochi passi da un paradiso fatto di spiaggia e mare. Spesso la meta preferita per realizzare questo sogno è la Spagna dove il terreno e l’atmosfera amichevole la rendono il posto dove poter iniziare a mettere le basi del proprio business dei sogni, come un chiringuito o l’export della piadina romagnola come cantava Samuele Bersani in Freak.

Il problema è che il sogno spesso si scontra con una realtà dove non tutto è così semplice e a portata di mano. Bisogna conoscere la cultura, viverla ed instaurare i rapporti con gli enti locali. Praticamente è come aprire una start up in Italia con in più il probabile handicap della lingua e delle leggi estere. Rinunciare al proprio sogno o perseguirlo?

La risposta ci arriva dal settore turismo e nello specifico dai creatori dei due portali di affitto appartamenti low cost a Ibiza e Formentera. IbizaVuela e FormetneraVuela nascono, infatti, con lo scopo di fornire a tutti i viaggiatori una soluzione di qualità per vivere al meglio le due isole affidandosi al gusto di due esperti dell’Italia trapiantati nella quotidianità delle due isole unendo in modo ottimale esigenze del viaggiatore italiano con l’offerta delle Baleari.

Il primo consiglio è quello di trovare il proprio posto nel mondo. A quel punto con un po’ di costanza e molta passione si può rincorrere il proprio sogno fino a realizzarlo.

Alessio e Silvio, come tanti, sono arrivati alle Baleari con un sogno poco delineato ma la convinzione che da lì sarebbe iniziata la loro svolta e anno dopo anno sono riusciti a conquistarsi il proprio posto nel mondo diventando il punto di riferimento per tutti i turisti fai da te che vogliono vivere la propria vacanza a Formentera o a Ibiza con il consiglio di chi conosce il meglio dell’isola e vuole farla scoprire a prezzi low cost. In questa intervista smart, hanno ripercorso con noi i punti salienti che li ha portati a questo punto senza quasi neanche accorgersene.

FormenteraVuela IbizaVuela

Llavorare nel paradiso delle Baleari è un sogno che hanno tanti italiani, ma pochi riescono a realizzarlo. Come è iniziato il vostro sogno?

Silvio: Il mio “sbarco” alle Baleari è avvenuto nel 2004, quando iniziai la mia avventura con un noto tour operator italiano a Maiorca. Dall’estate successiva, invece, ho iniziato a fare le stagioni proprio a Ibiza… da quel momento in poi la mia vita è cambiata e finalmente nel 2009 ho realizzato il mio sogno, ovvero trasferirmi qui definitivamente.

Alessio: Tutto è iniziato per gioco e per sogno, e lentamente è diventato realtà! Nel 2003 ho iniziato a lavorare per un tour operator italiano, e da quel momento non sono più riuscito a dire di no al contratto successivo! Le Baleari sono isole fantastiche per gastronomia, spiagge, colori e vita notturna,  Ibiza e Formentera poi, hanno una marcia in più….come resistere?!

Entrambi i portali che gestite, IbizaVuela e FormenteraVuela, nascono dopo anni di presenza sul territorio. Qual è stato il momento decisivo in cui avete deciso di arrivare all’online?

S& A: Vedere che i grandi tour operator che sono sopravvissuti sono quelli che hanno saputo sostituire l’agenzia fisica con la prenotazione on-line ci ha fatto capire che potevamo anche noi avere un’opportunità. Le conoscenze ed i contatti in loco hanno fatto si che il nostro progetto prendesse forma rapidamente e continuasse a crescere di anno in anno. D’altro canto tutti gli amici e parenti che ci chiedevano di prenotare loro hotel o appartamenti già ci avevano fatto  entrare nel settore senza quasi accorgercene.

Qual è l’elemento distintivo per presentarsi al viaggiatore online?

S: Una pagina ricca di contenuti interessanti, accattivante graficamente e… soprattutto low-cost!

A: La semplicità nella navigazione e nell’esporre i contenuti sono fondamentali, senza dimenticarsi che il lato “Media”, con foto e video di qualità, è l’elemento che da una marcia in più  al web.

Parlando del mondo travel 2.0: secondo voi quali sono gli elementi che bisogna spingere per emergere rispetto ai competitor?

S: Da parte nostra cerchiamo di dare al cliente un servizio molto personalizzato sia durante il booking, quando bisogna dare al cliente la sicurezza che stia facendo la scelta giusta, sia in loco. Ovviamente però per convincere alla prenotazione ci vuole prodotto di qualità a prezzi competitivi.

A:  Far capire al cliente che siamo sempre “vicini a loro”, siamo un agenzia locale, non, per esempio, un call-center di Amsterdam. Sempre presenti nell’ assistenza e nella risoluzione delle problematiche. Il rapporto umano è quello che manca ai portali “Big”.

Recentemente avete ampliato la vostra presenza online inserendo anche interessanti idee di viaggio e consigli per chiunque voglia vivere le Baleari. Qual è stata la reazione dei vostri utenti?

S: L’idea iniziale del progetto era proprio di mettere on-line una sorta di guida su Ibiza e Formentera dove poter allo stesso tempo prenotare un alloggio adatto alle esigenze di un turista a cui piace ottenere il massimo dall’esperienza “vacanza”. Per questo abbiamo sempre cercato di mantenere i nostri contenuti aggiornati sapendo che chi ci sceglieva probabilmente seguiva anche i nostri consigli a livello di spiagge piuttosto che ristoranti o locali. La scelta di dare più visibilità attraverso delle pubblicazioni settimanali ha sicuramente ottenuto l’effetto desiderato: ricordare a tutti che le Baleari (specialmente Ibiza e Formentera) sono tra le migliori destinazioni turistiche d’Europa, sia per la bellezza paesaggistica che e soprattutto per l’atmosfera magica che vi si respira.

Se doveste dare un consiglio a tutti gli italiani con il sogno di realizzarsi all’estero quale sarebbe?

A: Qua ad Ibiza si dice che a volte l’isola ti respinge: tutto va storto e ti viene una voglia matta di tornartene a casa. Ma se davvero sai che questo è il tuo posto nel mondo, sai anche che arriverà il momento in cui tutto tornerà a girare come deve. Probabilmente il primo consiglio è quello di trovare il proprio posto nel mondo. A quel punto con un po’ di costanza e molta passione si può rincorrere il proprio sogno fino a realizzarlo.

Ai lettori di Smartify piacciono delle quote ispirazionali da poter leggere ogni volta che affrontano una nuova sfida. Qual è quella che accompagna IbizaVuela? E quella di FormenteraVuela?

IbizaVuela è nato su un assunto ben preciso: Si può girare il mondo in lungo ed in largo, ma se poi torni ad Ibiza, alla prima festa in spiaggia ti rendi conto che non serve andare tanto lontano, perché Ibiza ha tutto! FormenteraVuela, invece, esprime l’oggettiva ricchezza di un’isola come questa. Formentera è piccola, molto piccola… ma ha le spiagge più belle del mondo.

Info sull'autore Scopri tutti gli articoli Sito dell'autore

Valentina Candido

Solare, curiosa e sempre con un'idea nuova per la testa. Mi piacciono la fotografia, il cinema, la musica, lo stile e ho mille altre passioni che coltivo e condivido con gli amici e la famiglia nel tempo libero. Quando non lavoro, non riesco a stare ferma e scrivo, viaggio e sogno alla scoperta del mondo. Ammiratrice del web e del blogging, sono Digital PR e SEO specialist per Nomesia. Nel lavoro e nella vita ogni giorno m'impegno per creare qualcosa di straordinario... se no che gusto ci sarebbe nel vivere una giornata?